Guida alle auto aziendali

Molte aziende per necessità lavorativa si trovano a dover disporre di una o più auto, dovendo così comporre quella che si chiama flotta aziendale.
Una società che ha bisogno di servirsi di auto come parte integrante del proprio lavoro si trova di fronte a diverse strade per acquisire le vetture, ciascuna delle quali comporta vantaggi o svantaggi in termini economici o fiscali.

Acquisto

L’acquisto di un’auto aziendale è la formula più semplice, ci si reca da un concessionario e si acquistano le vetture di cui si ha bisogno, pagandole interamente, ricorrendo a pagamenti rateali o finanziamenti.

Il vantaggio di questo metodo è che il bene automobile entra immediatamente in possesso della società, ma al tempo stesso questa deve provvedere per proprio conto a tutte le pratiche burocratiche quali il pagamento dell’assicurazione, la manutenzione e le tasse di circolazione, senza contare che in questo modo l’azienda versa per intero l’IVA compresa nel costo del veicolo.

Leasing

Rispetto all’acquisto classico, la formula del leasing prevede una forma di pagamento rateale legata all’utilizzo del mezzo a seconda del periodo di utilizzo, senza però entrare in possesso del bene. Al termine del leasing, l’azienda decide se versare un ultimo saldo finale per entrare in possesso del mezzo oppure riconsegnarlo all’azienda presso cui ha acceso il leasing. Questa formula è vantaggiosa rispetto all’acquisto in quanto le rate del leasing posso essere man mano detratte dalle imposte. Tra gli svantaggi rimane il dover assolvere in proprio alle pratiche burocratiche e tecniche per la circolazione del mezzo.

In sintesi, il leasing è una forma di pagamento non per l’acquisto ma per l’utilizzo di un bene.

Noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine, abbreviato in NLT o altrimenti detto full leasing, è ad oggi la soluzione più vantaggiosa per le aziende, che oltre al risparmio fiscale del leasing hanno anche la possibilità di disinteressarsi delle pratiche tecniche e amministrative. Infatti, i vari bolli, l’assicurazione e le revisioni periodiche rimangono a carico delle società che effettua il noleggio a lungo termine, e che a fine contratto rientra in possesso del veicolo.

Rispetto al leasing, quindi, vi è un forte risparmio in tempo e denaro, e anche in questo caso le quote per il noleggio possono essere detratte dalle imposte.

Solitamente un’azienda che vuole acquisire un parco auto secondo la formula del noleggio a lungo termine seleziona un esperto del settore che, ascoltate le necessità, suggerisce le vetture più adatte ai costi migliori del mercato, rintracciando anche le modalità più opportune per l’assicurazione e i ricambi, gestendo in prima persona tutte le pratiche.

E’ in poche parole il famoso outsourcing, che permette all’azienda di delegare all’esterno alcune funzioni importanti risparmiando sui costi di un personale dedicato.

Se siete interessati a una consulenza tecnica, fiscale ed economica per la costituzione di una flotta aziendale composta da autovetture o furgoni, contattateci senza impegno usando il form alla vostra sinistra o seguendo i recapiti alla voce contattaci del nostro sito, sarete consigliati da un esperto che vi fornirà tutti i dettagli sulle migliori strategie da adottare per risparmiare in termini di costi e tempo.