Vantaggi

Il noleggio a lungo termine consente di avere a propria disposizione autoveicoli completamente nuovi, da singole automobili fino a flotte aziendali, per privati, imprenditori, liberi professionisti, aziende pubbliche e private, pubbliche amministrazioni e organizzazioni legalmente riconosciute.

Il primario vantaggio di tale formula è che prevede la piena autonomia, da parte del cliente richiedente la o le vetture, dalla scelta dei modelli e delle relative caratteristiche fino alla previsione dell’uso che ne verrà fatto, e che corrisponde dunque alle ipotesi relative al chilometraggio, semplicemente pagando un rata mensile in cui sono comprese tutte le spese che un’auto o un intero parco auto possono comportare, con tagli sulle proprie spese reddituali e di bilancio ingenti.

Il noleggio a lungo termine, infatti, prevede che il cliente scelga le proprie vetture di cui dovrà disporre, in propria autonomia e secondo le sue singolari esigenze. Di queste auto potrà disporre per un periodo abbastanza lungo che può variare dai 12 mesi minimo ai 60 mesi massimo, ovvero 5 anni.

Di queste auto, l’utilizzatore non dovrà accollarsi le spese di gestione, manutenzione e amministrazione, poiché tutte le faccende che riguardano il management di un parco auto sono solo preoccupazione del noleggiatore, che si farà carico di ogni spesa riguardante i veicoli. Per cui le aziende o anche semplicemente gli utenti privati risparmieranno su: assicurazione, interventi di manutenzione (sia ordinaria che straordinaria), assistenza tecnica, servizi amministrativi, assistenza stradale, gestione fiscale della proprietà, e così via.

I vantaggi sono evidenti soprattutto per quanto riguarda le flotte aziendali, che nel noleggiare i veicoli a lungo termine non devono preoccuparsi della disponibilità di automobili sempre nuove e in buone condizioni, ma neanche devono preoccuparsi del loro futuro per quanto riguarda la vendita a terzi. Il primo della lunga lista degli aspetti positivi che riguardano il noleggio a lungo termine riguarda dunque gli aspetti propriamente economici, che risultano essere vantaggiosi rispetto all’acquisto a proprio titolo dei veicoli. Infatti, le aziende che ricorrono a tale formula, non vedono modificarsi significativamente il bilancio annuale, consentono una migliore gestione e pianificazione dei budget, consente la gestione in outsourcing dei veicoli, in tutte le spese di gestione collaterali al possesso di un bene quale è un’autovettura. In particolare, le aziende o i soggetti utilizzatori dei veicoli, non si devono prendere la responsabilità gestionale e finanziaria per quanto riguarda:

-l’assicurazione, perché il noleggiatore mette a disposizione un pacchetto che prevede: RC Auto, polizza furto e incendio, Kasco, e inoltre la piena gestione delle pratiche burocratiche e dei sinistri;

-manutenzione: tagliandi, aggiustamenti periodici, riparazioni, gestione della garanzia, ecc.;

-revisione, secondo le disposizione di legge che giudicano gli standard idonei di circolazione;

-assistenza stradale, incluso il depennage, a tutte le ore e tutti i giorni;

-ogni tipo di gestione amministrativa e gestionale.

Rispetto all’acquisto rateale e al leasing, il noleggio a lungo termine si pone in una posizione migliore, perché l’acquisto vero e proprio (rateizzato) poggia su un finanziamento che potrebbe creare difficoltà con altri prestiti o mutui in corso, prevede che l’utilizzatore debba gestire sia l’i.v.a (pagandola direttamente e in maniera anticipata) che tutti i servizi tecnici e amministrativi (manutenzione, gestione fiscale e assicurativa, servizi aggiuntivi), e pone problematiche nel caso della rescissione del contratto di acquisto, nel momenti in cui il bene in questione – l’automobile – è di difficile valutazione economica e va di pari passo con uno dei mercati maggiormente soggetti a svalutazioni di breve periodo.

Rispetto al leasing invece, il noleggio a lungo termine non presenta problematiche peculiari di quest’altra tipologia di prestito finalizzato al possesso di autoveicoli: la durata del finanziamento (che come nell’acquisto è legata interamente al valore del veicolo) e la quasi assenza di servizi fondamentali legati alle automobili: assicurazione, bollo, manutenzioni varie, auto sostitutiva, ecc.